Google+: attenzione al resharing…

Non è ancora aperto al pubblico ma, Google +, il nuovo social network della grande G, è già sotto accusa per una gestione non troppo accorta della privacy degli utenti.

Per chi ancora non lo sapesse, “Plus” è il nuovo servizio  (attualmente in versione beta non aperta a tutti) con cui Google sfida apertamente i principali social network esistenti: Facebook, di cui ricalca il funzionamento di base e l’interfaccia, e Twitter, da cui viene ripreso il concetto di “following”.

Come per ogni social network, la gestione della riservatezza dell’utente costituisce un punto nodale. E come sempre si è assistito in passato, le prime release delle regole privacy presentano allarmanti lacune e discrasie. Al momento la situazione di Plus non sembra destare il medesimo allarme dell’ormai defunto Buzz, ma comunque presenta alcune criticità.

La più grave sino ad ora scoperta riguarda proprio la maggiore novità introdotta, ossia le c.d. Cerchie (in inglese Circles), il sistema che permette di raggruppare i contatti in gruppi omogenei (una sorta di evoluzione delle liste di facebook). Qualunque cosa si intenda condividere deve passare da una o più di queste cerchie di contatti, di talchè chi non rientra in quella prescelta non può accedere indiscriminatamente ai contenuti pubblicati dall’utente.

In pratica, con Google+ sarà possibile pubblicare uno status che contiene, ad esempio, insulti al proprio capo ufficio condividendolo solo con i familiari e non con i colleghi di lavoro. Questo, però, è vero fino ad un certo punto. 

Il giornalista del Financial Times Tim Bradshaw ha scoperto come la condivisione non funzioni proprio così.  Con l’opzione “condividi” presente su ogni post di Google+, possiamo ricondividerlo con altre cerchie di contatti ai quali l’utente originario non appartiene.

Per evitare ciò è necessario disabilitare il resharing usando il menu a tendina che si trova in ogni post, ma al momento non sembra che questa opzione sia attivabile prima di aver pubblicato il post. Inoltre Google+per adesso non consente di disattivare il resharing di tutti i post direttamente e permanentemente dalle impostazioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...