Il gioco d’azzardo e la rete

Per gioco d’azzardo, parola che deriva dal termine arabo az-zahr che significa “dado”, si intende definire in genere la pratica consistente nello scommettere denaro o altri beni sul futuro esito di un determinato evento, o di una qualsiasi attività che presenti un certo margine di incertezza per quanto concerne il suo risultato finale e che, per tale ragione, si presta a essere oggetto di scommesse.

Elemento peculiare e caratteristico dell’attività è, pertanto, la presenza di un rischio legato a una somma di denaro che viene impegnata in vista del verificarsi di un determinato risultato.
Le forme di gambling sono varie, basti pensare ai giochi che si svolgono in un casinò quali il pocker, la roulette russa, il baccarat, il black jack, oppure alle scommesse legate alle corse dei cavalli, alle gare sportive o ad altre attività simili. Come può ben immaginarsi il panorama è davvero ampio e variegato.

Nell’ultimo lustro il mondo dell’azzardo ha avuto, peraltro, una brusca accelerata grazie a Internet e alle piattaforme tecnologiche interattive, come per esempio i mobile devices o l’IPTV, strumenti che hanno reso più agevole e accessibile il gioco d’azzardo, richiamando così l’attenzione di un numero sempre maggiore di persone. Oggi, il fenomeno del “gioco d’azzardo on-line” indica un’estesa gamma di servizi tra loro diversi quali: la fornitura on-line di servizi di scommesse sportive; i giochi da casinò; le scommesse con spread; i giochi multimediali; i giochi promozionali; i servizi di gioco d’azzardo gestiti da e a beneficio di associazioni di beneficenza e organizzazioni senza scopo di lucro.

Dal punto di vista economico, lo sbarco di Internet nel mondo del gambling è stato (ed è tuttora) un vero business: nel 2008 i proventi annui generati dal settore dei servizi di gioco d’azzardo, misurati sulla base delle puntate fatte detratte le vincite, sono stati stimati intorno ai 75,9 miliardi di euro e, di questi, circa 6,16 miliardi di euro sono gli introiti registrati per i servizi di gioco d’azzardo on-line, (pari a quasi il 7,5% del totale del mercato del gioco d’azzardo, denotando come il mercato on-line sia il segmento in più rapida crescita con previsioni di raddoppio dei volumi di affari nei cinque anni successivi).

Dal punto di vista soggettivo, le categorie interessate o coinvolte a vario titolo dalle attività di fornitura e promozione di servizi di gioco on-line sono trasversali e comprendono i cittadini, gli operatori, i mezzi di comunicazione, gli intermediari, gli organizzatori di avvenimenti sportivi, i club e le associazioni, soggetti cui corrispondono specifici obiettivi di interesse pubblico (oggetto di tutela a livello comunitario e nazionale) quali la difesa dei consumatori, l’ordine pubblico, il finanziamento delle attività di beneficienza e interesse pubblico.

Dal punto di vista della disciplina legale il quadro è alquanto complesso in quanto mancando una regolamentazione specifica a livello comunitario (si rinvengono all’opposto una serie di testi normativi su materie diverse, ma “compatibili” con quella del gioco on-line quali i servizi di media audiovisivi, la vendita a distanza e la tutela contro le pratiche commerciali sleali, il riciclaggio, la protezione dei dati personali, il sistema d’imposta sul valore aggiunto), i mercati europei del gioco d’azzardo on-line trovano una disciplina a livello nazionale, in ossequio al principio comunitario di sussidiarietà.

Da ciò deriva una notevole eterogeneità e frammentarietà dei quadri normativi relativi al mercato dell’Unione Europea del gioco d’azzardo da cui si può trarre il seguente scenario: in venti Stati membri, compresa l’Italia, il gioco d’azzardo on-line è consentito, mentre in sette è vietato (tra cui Germania, Paesi Bassi e Grecia); per tredici Stati, inclusa l’Italia, il mercato è liberalizzato, per sei il monopolio è statale (tra cui Spagna e Svezia), mentre solo l’Austria ha autorizzato un monopolio privato.

Con l’intento di fare cosa gradita, atteso il grande interesse che il settore evoca e la delicatezza degli interessi coinvolti, e di fare chiarezza nel panorama del gioco d’azzardo, pubblicheremo una serie di articoli sulla materia del gambling on-line con riferimento alla disciplina nazionale e comunitaria del fenomeno e alle problematiche connesse.

2 thoughts on “Il gioco d’azzardo e la rete

  1. Pingback: Il gioco d’azzardo nell’Unione Europea « CINDI

  2. Pingback: La disciplina in Italia del gioco d’azzardo « CINDI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...