LA NOTIFICA VIA PEC IN PRATICA

Tag cloud pecMercoledì 8 maggio 2013 ore 16.00-19.00 – Udine

Negli ultimi cinque anni (dal D.L. 185/08) il legislatore ha impartito una decisa spinta all’utilizzo della posta elettronica certificata; anche in ambito giudiziario, in ragione di progressive integrazioni e modifiche alle norme processuali, la PEC è diventata uno strumento insostituibile.

Il recente D.L. 179/12 (convertito con L. 221/12 e modificato dalla L. 228/12) da un lato ha introdotto ulteriori importanti novità in tema di comunicazioni di cancelleria, sancendo il principio della esclusività delle comunicazioni telematiche tramite posta elettronica certificata; dall’altro ha novellato la L. 53/94 riguardante le notifiche in proprio degli avvocati.

Attualmente, quindi, risulta di fondamentale importanza per ogni Avvocato capire le potenzialità della PEC come indispensabile strumento di lavoro, avendo al contempo ben chiari gli attuali limiti e dubbi interpretativi inerenti la notifica di atti in via telematica.

“Come si fa a notificare un atto mediante Posta Elettronica Certificata?

Dove trovo gli indirizzi PEC della controparte?

Come posso verificare la regolarità di una notifica telematica?

Quali eccezioni posso sollevare se ricevo una notifica a mezzo PEC?

Come mi difendo da tali eccezioni?”

Come in tutti gli eventi formativi organizzati da CINDI, nel corso del seminario non ci si limiterà alla lettura della normativa di riferimento, ma verranno date le risposte a questi e ad altri quesiti pratici.

Per fugare ogni possibile dubbio o quesito, ad ogni partecipante verrà data la possibilità di inviare domande ai relatori, rendendo così il corso un’esperienza altamente personalizzata.

Ogni partecipante con il computer davanti potrà effettuare prove pratiche di firma digitale di atti e di notifica con la Posta Elettronica Certificata.

Clicca QUI per scaricare la brochure del corso, mentre per iscriversi clicca QUI.

Annunci

Notificazione in proprio dell’avvocato a mezzo PEC

pec6 febbraio 2013 ore 16.00-19.00 – Udine

Clicca Qui per scaricare la brochure del corso, mentre per iscriversi clicca QUI.

Negli ultimi cinque anni (dal D.L. 185/08) il legislatore ha impartito una decisa spinta all’utilizzo della posta elettronica certificata; anche in ambito giudiziario, in ragione di progressive integrazioni e modifiche alle norme processuali, la PEC è diventata uno strumento insostituibile. Il recente D.L. 179/12 (convertito, con modificazioni, dalla Legge 17 dicembre 2012, n. 221) introduce ulteriori importanti novità in tema di comunicazioni di cancelleria sancendo il principio della esclusività delle comunicazioni telematiche tramite posta elettronica certificata.

Come noto, tutti i professionisti iscritti ad albi, le società iscritte al registro imprese e da ora anche le imprese individuali sono tenuti a comunicare il proprio indirizzo PEC: conseguentemente, negli ultimi mesi molti di tali soggetti si sono visti notificare nella casella certificata intimazioni, diffide e, addirittura, atti giudiziari. Attualmente, quindi, risulta di fondamentale importanza per ogni Avvocato capire le potenzialità della PEC come indispensabile strumento di lavoro, avendo al contempo ben chiari gli attuali limiti e dubbi interpretativi inerenti la notifica di atti in via telematica.

Il corso, organizzato da CINDI con il patrocinio della Camera Civile degli Avvocati di Udine, intende affrontare gli aspetti normativi della questione, con particolare attenzione alle novità legislative e con cenni alle prime pronunce giurisprudenziali; inoltre, grazie al computer messo a disposizione di ogni singolo partecipante, verranno effettuate prove operative di notifiche a mezzo PEC.